FLEE
di Jonas Poher Rasmussen
Proiezione presso il Parco Verde di Via Larga - Via Giordano Bruno
LA STORIA DI UNA FUGA E DI UN PASSATO MAI RIVELATO. UN CINEMA CHE LIBERA E ACCOMPAGNA VERSO UNA NUOVA VITA
PROGRAMMAZIONE TERMINATA
Proiezione presso il Parco Verde di Via Larga - Via Giordano Bruno

RASSEGNATI – Rassegna cinematografica

 

Amin Nawabi è un accademico danese trentenne di origine afghana. Facendo ricorso all’animazione, il film segue la sua vita nel presente – la relazione col fidanzato, l’ambizione professionale, la difficoltà ad avere una vita stabile – e ascolta dalla sua voce il passato a lungo taciuto: l’infanzia in Afghanistan nel 1984, l’arresto del padre, la guerra civile dopo la ritirata dell’Urss, la fuga a Mosca nei primi anni ’90 con madre, fratello e due sorelle, un viaggio della speranza verso la Svezia e una deportazione, le attese infinite e poi, infine, l’arrivo in Danimarca con una storia familiare inventata come sola condizione per essere accettato in quanto rifugiato… Chi è veramente Amin? E come riuscirà a fare i conti con la sua storia familiare?

La ferita interiore di un uomo è tradotta visivamente dal film con un disegno animato vario, che dal realismo dei dialoghi e del racconto documentario passa al tratto indefinito e impressionista dei traumi, del dolore senza volto e senza voce, se non quella dell’urlo indescrivibile del potere e del male.

Regia
Jonas Poher Rasmussen
Cast
Genere
Documentario, Animazione, Biografico
Durata
89 - colore
Produzione
Danimarca, Francia, Svezia, Norvegia (2021)
Distribuzione
I Wonder Pictures